fbpx

vita da blogger

Vita da travel blogger

Cronache di una vita da blogger

Quando apri un blog nessuno ti dice ben chiaro quello che ti aspetta. Ognuno si fa una sua idea di cosa potrebbe arrivare: chi sogna la fama, chi i soldi, in tanti sperano di conoscere nuove persone e di vedere posti nuovi, ma nessuno sa qual è il prezzo da pagare per arrivare a quegli obiettivi.

Dovete sapere che non è tutto oro quello che luccica. Esiste una zona d’ombra, o forse è più corretto dire una macchia nera, che prima o poi inghiotte tutti i blogger. C’è chi passa per il classico blocco dello scrittore, chi si perde in riflessioni esistenziali non sapendo bene quale strada prendere e chi si ammoscia davanti a dei risultati che stentano ad arrivare. (altro…)

Viaggiare spendendo poco

Viaggiare spendendo poco: ecco come fare!

Viaggiare molto non sempre è sinonimo di spendere molto: a volte si riesce a viaggiare spendendo poco, altre volte si riesce addirittura a viaggiare senza spendere soldi! Davvero, Frida? Ma certo! Ovviamente bisogna essere organizzati e soprattutto oculati nelle proprie scelte, ma fidatevi che si può fare!

Ci sono alcune accortezze che sono davvero semplici ed intuitive e che consentono di risparmiare in viaggio, e poi esistono invece dei trucchetti che ho imparato dopo diversi viaggi che consentono di organizzare un viaggio a poco prezzo, di spendere poco e di girare il mondo in maniera economica. Non serve essere il guru dei viaggi low cost, bastano organizzazione e qualche dritta: eccole! (altro…)

cavernago blogtour bergamo

Cavernago: blogtour alla scoperta della provincia Bergamasca

Eccomi qui a parlarvi di un nuovo blogtour. Eh, si l’ho rifatto! Dopo l’esperienza di #MilanoAColori dell’anno scorso,  ne ho organizzato un altro quest’anno e ne sono anche tanto felice. Questa volta non si parla più di Milano, ma di Bergamo e più precisamente della provincia di Bergamo. Ora vi racconto come è nato questo blogtour e perché.

L’occasione: il romanzo Le “trame di Bea”

Il 13 maggio, nella splendida cornice del Castello di Cavernago, si è tenuta la presentazione ufficiale del libro “Le trame di Bea” di Mara Bozzolan e Annalisa Nozza. Il libro è edito da Alterego e distribuito nel circuito Mondadori, Feltrinelli e Giunti. È un romanzo con intrecci storico amorosi ambientato nel castello di Cavernago. La prefazione è curata dallo storico Gabriele Medolago.Le trame di Bea

L’uscita del libro è l’occasione per fare promozione turistica del territorio tramite un percorso letterario in una zona che è ricca di storia e castelli. E lasciatemelo dire: è anche un modo di fare promozione molto particolare! Avevate mai sentito di una promozione turistica realizzata tramite un romanzo? A me l’idea è piaciuta tanto, così tanto che ho pensato che sarebbe stato bello accostare alla promozione del libro anche un blogtour nelle terre in cui il romanzo è ambientato. (altro…)

rewind ottobre: amici di penna e blogger

Amici di penna e blogger: rewind ottobre

Quando ero una piccola rana avevo un’amica di penna. Una ragazza inglese della mia età con cui mi scrivevo lettere e a cui raccontavo le mie giornate, le mie vacanze, le mie passioni. Lettere, si. Lettere di carta. Quelle che scrivevi a mano, poi ficcavi in una busta, leccavi il francobollo e infilavi nella buca della posta.

Quanto fa retrò questo ricordo, vero?

Pare passato un secolo, ma vi assicuro che non sono così vecchia. Giuro! (altro…)

cover un anno di blog - quanto si guadagna

Un anno di blog: quanto si guadagna

Carissimi amici, non so se ve ne siete accorti, ma è già passato un anno da quando OneTwoFrida ha aperto i battenti. Sembra incredibile anche a me, ma è così.

Ma quindi? – direte voi – com’è andata?

E’ da qualche giorno che ci penso su e così oggi ho deciso di fare il bilancio di questo primo anno online. Ma prima che fraintendiate le mie parole vorrei essere chiara: questo non sarà un post smielato, tutto cuoricini e “glitterini” rosa, in cui vi sviolinerò tutte le cose belle che ho imparato in questo anno, quante belle persone ho avuto la possibilità di incontrare e quanto questa esperienza mi abbia arricchito personalmente. (altro…)

Close