Liebster Award

Oddio oddio oddio, non sto più nella pelle! Non vedevo l’ora di dirvelo e ora che sono qui a scrivere non so da che parte incominciare e allora ve lo dico e basta: sono stata nominata!

Due volte!

Questo vuol dire che devo abbandonare l’isola, la casa, la fattoria o la navicella spaziale? Manco per sogno! Vuol dire che ieri ho ricevuto la nomination al Liebster Award da ben 2 blogger e si,  me ne vanto! Ahah

La prima nomination è arrivata da La valigia in viaggio ed è stata una mega sorpresa, proprio non me l’aspettavo! Grazie Grazie! Volevo ringraziare il mio produttore, la casa discografica, la mia make up artist, la mia famiglia, mio marito, ma soprattutto voi per aver reso possibile tutto questo! Hihihi

La seconda invece è di Fefa, una blogger fantastica, ma soprattutto una ragazza meravigliosa che ho conosciuto proprio grazie al “mondo blogger”, conoscere lei è stato uno dei regali più grandi che questo blog mi abbia fatto finora!

Si ma, che è sto Liebster Award?

liebster awardE’ semplicemente un modo carino di segnalare i giovani blog emergenti in modo che possano farsi conoscere un po’ meglio. Piccoli travel blogger crescono, come dico io. Ci sono delle belle regoline da seguire, eccole qui:

1. Rispondere alle 10 domande che ti vengono poste
2. Nominare fino ad un massimo di 10 altri blog
3. Formulare 10 domande per i blog nominati
4. Comunicare le nomine agli interessati

Ora, visto che di nomination ne sono arrivate 2, le domande a cui rispondere sarebbero 20, più che un’intervista pare un interrogatorio, ma giuro che sono innocente! E’ vero, la nutella è sparita, ma non sono stata io, posso andare?

Ecco le domande di La valigia in viaggio:

  1. Qual è stato il tuo primissimo viaggio.

Il mio primo viaggio, inteso come la prima volta che ho viaggiato da sola, è stata una vacanza studio in Inghilterra. Avevo solo 11 anni, ero davvero un po’ piccina, ma ciò nonostante l’idea di partire mi eccitava già allora.

  1. L’insegnamento più grande che hai tratto dal tuo girovagare nel mondo.

Che il mondo è troppo grande e vario per pretendere di averne la chiave di lettura. Possiamo solo viaggiare e conoscere il più possibile per cercare di farci un’idea approssimativa. Chi crede di aver capito il mondo è uno stupido o un illuso.

  1. Qual è il senso del tuo viaggiare e che effetto ti fa.

Viaggio perché mi piace scoprire mondi nuovi, sperimentare nuove emozioni. Adoro fotografare e il viaggio è una fonte inesauribile di nuovi scatti, prospettive, dettagli. Ma soprattutto, adoro come mi sento quando viaggio, quando esco dalla quotidianità e dalla routine. Viaggiare mi permette di vedere per un attimo la mia vita in maniera più distaccata, e quando sono nella mia stanza di hotel da qualche parte nel mondo, posso fare un bilancio della mia vita e decidere cosa va bene e cosa va cambiato. Viaggiare per me è reinventarsi e ricominciare.

  1. Cosa significa poter condividere le tue esperienze di viaggio.

Condividere le esperienze di un viaggio è una cosa meravigliosa, i ricordi riaffiorano e si fanno vividi e quando scopri che le tue sensazioni di allora sono state comuni ad altri amici, il viaggio e il suo ricordo sembrano ancora più belli. Da quando ho aperto il blog, poi, ho scoperto che condividendo le mie esperienze potevo essere di stimolo anche a chi non aveva visitato quei luoghi, un racconto può ispirare e questa è una cosa che mi riempie di gioia.

  1. Qual è il film che più di ogni altro ti ha fatto venire il desiderio di visitare un posto.

Credo sia stato Memorie di una Geisha, un film che amo e che mi ha fatto innamorare ancora di più del Giappone.

  1. La peggior disavventura che ti sia mai capitata viaggiando.

Devo ammettere che finora sono stata fortunata e non ho per fortuna vissuto terribili esperienze. Una disavventura tragi-comica mi è successa in Argentina, mentre cercavamo di spostarci da Ushuaia a El Calafate, in Patagonia, abbiamo avuto un problema a causa del maltempo che ha provocato la chiusura dell’aeroporto. L’ho raccontato in un post, perché più che una disavventura, sembrava la scena di un film di Fantozzi.

  1. Cosa, nella vita di tutti i giorni, ti dà l’impressione di essere in viaggio.

Mi basta scovare un angolino caratteristico che non avevo mai notato o un’installazione o un evento da fotografare e condividere. Ma indubbiamente, la cosa che più di tutte evoca la sensazione del viaggio e della sperimentazione di nuove sensazione è il cibo. Adoro sperimentare nuovi sapori, i ristoranti etnici mi mettono allegria e appena posso corro a farmi un assaggino di sushi per sognare anche solo per mezz’ora di essere ancora in Giappone.

  1. La cosa più strana che hai visto in viaggio.

In Islanda ho visto un cucciolo, sembrava un cagnolino, ma non era un cane, faceva un verso stranissimo e siamo rimasti per un po’ a guardarlo. Era proprio fuori dal nostro alloggio a Modrudalur, nel bel mezzo del nulla, io e Zippo ci siamo chiesti cosa fosse, poi ci hanno spiegato che era un cucciolo di volpe artica. Viaggiando scopri che il mondo che conosci è solo una piccola parte, ho visto more gialle in Finlandia e angurie cubiche in Giappone, il mondo è pieno di cose strane!

  1. Nomina le tue sette meraviglie tra quelle visitate.

1. Il Perito Moreno in Patagonia 2. New York e le sue mille luci 3. Il Kinkaku Ji di Kyoto 4. Landmannalaugar in Islanda 5. La vista dei tetti di Parigi da Montmartre 6. La barriera corallina in Egitto 7. I resti dell’antica Roma

10. Cosa diresti a chi vuole iniziare un percorso da travel blogger

Direi: Buttati! Ho aperto questo blog da pochi mesi, dopo averci pensato per più di un anno, se avessi pensato meno e mi fossi buttata, a quest’ora avrei fatto molta più strada! Invece sono ancora alle prime armi e quindi non posso dare grandi consigli. So solo che avere un blog è un impegno, richiede tempo, energie e passione, ma è anche in grado di ricambiare lo sforzo!

Ed ecco le domande di Fefa:

  1. Consigliatemi un posto dove andare assolutamente e uno dove NON andare.

Il primo è facile: Tokyo! La amo e non riesco a togliermela dalla testa, prima o poi cerca di andarci perché ne vale la pena! Dove non andare? Non saprei! Ma se penso a un’esperienza che non vorrei ripetere, mi vengono in mente le concerie in Marocco, una puzza di cadavere da sentirsi male. Ora però, sono contenta di esserci stata, è stata anche quella un’esperienza, ecco però se ci vai portati tanta menta da strizzarti su per il naso.

2.  Quanto la vostra vita è frutto di cose che avete imparato durante i vari viaggi per il mondo? Fatemi un esempio.

Credo che i miei viaggi abbiamo influito molto nel costruire la persona che sono ora, non c’è una cosa che ho imparato e che posso portare ad esempio, è più un percorso, una trasformazione, viaggiare ti apre la mente, ti fa vedere situazioni e culture e credenze completamente diverse dalle tue e alla fine del percorso ti ritrovi cambiata.

3.  Qual è stato l’evento scatenante, se c’è, che vi ha fatto decidere di aprire il vostro blog?

Nessun evento scatenante in effetti, semplicemente la voglia di scrivere, di parlare di viaggi, di raccontare e magari diventare ricca e licenziarmi, ecco, questo forse è il vero motivo 😛

4.  Cosa non deve mai mancare nella vostra valigia e che se non avete, vi fa avere una crisi di nervi?

Mascherina per dormire e tappi per le orecchie. Ho iniziato a usarli proprio in viaggio, per riuscire a dormire in Finlandia dove alle 3 di notte in sole non era ancora tramontato… e questi pazzi non hanno neanche le persiane! Poi è diventata un’abitudine. In aereo sono fondamentali! Senza sarei morta.

5.  E nell’hotel che scegliete?

Nell’hotel non deve mancare… la posizione strategica. Non mi importa che abbia una hall stratosferica, la colazione inclusa, posso rinunciare anche al wifi, ma dev’essere comodo, in centro o vicino alla metro, in modo da poter sfruttare al meglio il tempo a disposizione per visitare la città.

6.  La cosa più buona e più strana mai mangiata, e che vi manca tantissimo.

Lo so, parlo sempre del Giappone, ma anche in questo caso i miei ricordi vanno là: il sushi, in Giappone ti si scioglie in bocca! E’ un’esperienza sublime! Quello che mangiamo noi qui è solo un lontano parente, che ricorda vagamente la vera delizia!

7.  Se domani diventaste improvvisamente ricchi sfondati, dove prenotereste il primo volo?

Dai che lo sai, devo rispondere?

8. Al momento, stai mettendo da parte dei soldini da parte? E per andare dove?

Il prossimo viaggio sarà in Costa Azzurra, abbiamo intenzione di andarci per un week end. Per l’estate invece ci sto ancora pensando.

9. Viaggio per te vuol dire…?

Partire alla scoperta, visitare posti nuovi, fare una scorpacciata di emozioni e anche, purtroppo piedi doloranti e schiena rotta, perché quando sono in viaggio niente e nessuno riesce a fermarmi e arrivo a sera ridotta in condizioni disumane. Tutto pur di visitare il più possibile!

10. Hai la possibilità di comprarti 3 case nel mondo: dove ti trasferisci?

Tokyo, New York e Parigi. Si vede che mi piacciono le grandi città? In effetti, amo anche la natura, ma la frenesia e l’eccitazione che si vivono nelle metropoli per me sono come il miele per Yoghi! E queste 3 sono in assoluto le città più belle del mondo, almeno dal mio punto di vista. Ecco, adesso che mi hai fatto sognare di avere 3 case in giro per il mondo, come faccio ora a tornare coi piedi per terra?

Siete ancora svegli?

Ed ora rullo di tamburi per le mie nomination:

Cari blogger, lo so che alcuni di voi non sono proprio piccoli travel blogger, ma siete i miei miti e non potevo fare a meno di voi! E so anche che alcuni sono già stati nominati, che vi devo dire? 2 nominations is megl che one! Quindi ora fate i bravi e beccatevi queste 10 domande:

  • Perché ti piace viaggiare?
  • Qual ‘è stato finora il viaggio più bello della tua vita?
  • Preferisci viaggiare solo, in coppia o in compagnia?
  • Qual è l’emozione più forte che hai mai provato grazie a un viaggio?
  • Ti capita di sognare di viaggiare? Se si, dove stai andando?
  • Da quando hai aperto il blog, il tuo modo di viaggiare è cambiato?
  • Qual è l’oggetto acquistato in un viaggio a cui tieni di più?
  • Come ti documenti prima di partire?
  • 3 luoghi da visitare almeno una volta nella vita
  • Cosa ti aspetti da un viaggio?

Grazie ancora a La Valigia in viaggio e a Fefa per le nomination, amiche, vi voglio bene!