Giappone

tokyo-ricette-di-culto-maori-murota

Tokyo, le ricette di culto – di Maori Murota

Dopo un viaggio in Giappone si torna spesso con una opinione cambiata sulla cucina giapponese: ci si accorge che “oltre al sushi c’è di più” (quanto mi piace citare Sabrina Salerno!). Ma quello che spesso manca è la consapevolezza che la cucina giapponese non sia poi così complessa da riprodurre e che le ricette di culto a volte siano davvero alla portata di tutti, a Tokyo come a casa nostra.
Tokyo, le ricette di culto di Maori Murota è il libro giusto per prenderne consapevolezza. (altro…)

rewind settembre

Rewind Settembre: meditando su forma e su contenuto

Riavvolgendo questo settembre appena concluso mi sono accorta che la domanda del mese è stata: E’ più importante la forma o il contenuto?
Il dibattito su questo argomento mi ha intrattenuta più volte nel corso del mese e non vi nascondo che a volte mi sono ritrovata a pensare che fosse un po’ una parodia della ben più famosa: è nato prima l’uovo o la gallina?

Un domanda assurda e senza senso.

Ma la realtà è ben più complessa.

(altro…)

rewind agosto

Rewind Agosto: addio Snapchat

Quando finisce agosto sono sempre un po’ triste, perché amo l’estate e so che settembre mi riporterà inevitabilmente in un mood autunnale più serio. Lo sapete, no? A settembre sono tutti concentrati sulla “ripresa” e se in estate ci si è lasciati andare a qualche pazzia, da settembre si cambia rotta: si mette la testa a posto, si pensa al lavoro, agli impegni, a come organizzare le giornate. La parola d’ordine è “efficienza”.

Insomma, per una pigra come me, Settembre è sempre stato un mese odioso. (altro…)

Giappone di carta - La notte dimenticata dagli angeli

La notte dimenticata dagli angeli di Kirino Natsuo

Il libro protagonista della rubrica Giappone di carta di questo mese è il romanzo La notte dimenticata dagli angeli di Kirino Natsuo.

Kirino Natsuo è una scrittrice giapponese molto apprezzata e sicuramente una delle più famose, ma nonostante ciò io non avevo mai letto nulla di suo. E’ stato un po’ un battesimo e devo dire che, nonostante il genere di questo libro (un giallo noir) non fosse proprio nelle mie corde, la lettura è stata piacevole. (altro…)

Close