Bergamo Alta: itinerario a piedi

Se siete alla ricerca di una piacevole giornata da trascorrere all’aria aperta, passeggiando per le vie di una città a misura d’uomo, Bergamo è la risposta!
Ho trascorso un pomeriggio in compagnia delle Guide Turistiche di Bergamo che mi hanno portata alla scoperta della parte più Alta di Bergamo!
Bergamo Alta è un piccolo borgo medievale che ancora oggi è protetto dalle sue mura veneziane, diventate recentemente Patrimonio dell’Unesco!

Come raggiungere Bergamo Alta: la funicolare

Raggiungere la Città Alta è semplicissimo. Dalla Stazione dei treni di Bergamo vi basterà percorrere il Viale Papa Giovanni XXIII (uscendo dalla stazione, è il vialone di fronte a voi!) e raggiungere la fermata della funicolare. Si trova a circa 1.3 km e se non avete voglia di farlo a piedi potete prendere l’autobus numero 1, in partenza dalla Stazione.
Un’alternativa alla funicolare è la possibilità di salire a piedi con la scalinata (Salita Scaletta) alla sinistra della funicolare (impiegherete 10 minuti circa).
Con la funicolare invece ci metterete poco più di 5 minuti.

Il biglietto costa 1,30 € e dura 75 minuti.funicolare-bergamo-alta

Itinerario per Bergamo Alta

Siete finalmente arrivati in cima a Bergamo. L’itinerario che vi propongo parte dalla via principale, Via Gombito, dove si trova la sede dello I.A.T. (Informazione e Accoglienza Turistica): se cercate qualsiasi tipo di informazione, siete nel posto giusto! È aperto tutti i giorni e vi farà scoprire tutto ciò che c’è da vedere o fare a Bergamo.
Ma per oggi la vostra guida sarò io, pronti? Ecco cosa vedere in un pomeriggio!

PIAZZA MERCATO DEL FIENO

Bergamo Alta è ricca di torri costruite in epoca medievale. Nel periodo veneziano, la maggior parte di esse sono state riadattate a case … ma ci pensate quanto deve essere bello vivere in una torre?! Ovviamente non oso immaginare i prezzi di vendita!

Piazza-mercato-fieno

I CHIOSTRI delle Arche e del Pozzo

Proseguendo per la via San Pancrazio si arriva al Chiostro delle Arche (dove attualmente è situata la sede del museo delle Storie di Bergamo). Questo Chiostro veniva utilizzato come cimitero e ancora oggi ospita le tombe di alcuni nobili.

chiostro-delle-arche-bergamo-alta
Accanto al Chiostro delle Arche si trova il Chiostro del Pozzo, dove al centro potrete vedere ovviamente il pozzo! Pensate che questo Chiostro veniva utilizzato come prigione.
Ma la parte più bella arriva quando ci si affaccia dalla terrazza: uno spettacolare panorama sui colli di Bergamo… ma lo sapete che questa città sorge su 7 colli, proprio come Roma?

Vicinia di San Pancrazio

Percorriamo nuovamente Via San Pancrazio fino all’incrocio con Via Gombito. Ci troviamo di fronte alla Chiesa di San Pancrazio, in una deliziosa piazzetta con al centro una fontana. Potrebbe sembrare un luogo apparentemente comune, ma dovete sapere che un tempo, quest’area veniva chiamata Vicinia.
Ma di cosa si tratta? Bergamo era stata suddivisa da alcune aggregazioni spontanee di abitanti in Vicinie: ogni Vicinia aveva la propria Chiesa e la propria cisterna; si trattava di veri e propri quartieri che si auto-amministravano e ci vivano un centinaio di persone.
Quella di San Pancrazio è l’unico esempio documentato di Vicinia che sia arrivato ai giorni nostri.Bergamo-alta-vicinie

PARCO DELLE RIMEMBRANZE

Da via Gombito, ci infiliamo nella stretta Via alla Rocca e arriviamo al Parco delle Rimembranze, dove è possibile ammirare uno splendido paesaggio e fare una passeggiata tra storia e natura.Parco-delle-rimembranze-bergamo-alta

BAR DELLA FUNICOLARE

Torniamo in Via Gombito, in Piazza Mercato delle Scarpe ed entriamo nel Bar della Funicolare. OK, vi concedo una breve pausa caffè, ma in realtà ci troviamo qui per ammirare nuovamente il paesaggio che si scorge dalla terrazza!bergamo-alta-vista-panoramica

PIAZZA VECCHIA: Basilica, Battistero e Duomo

Uscite dal Bar e fate ritorno su Via Gombito, arrivati all’incrocio girate a sinistra in via Mario Lupo, una via pittoresca dove si trova un antico lavatoio che è rimasto in uso fino agli anni Cinquanta.

Proseguite e prendete il sottopasso a destra che ti condurrà nella splendida Piazza Vecchia, dove si affacciano gli edifici più importanti della città: Palazzo Nuovo, Palazzo della Ragione, la Torre Civica e il Duomo.
Il Bar che trovate sulla sinistra, Caffè del Tasso, è dedicato al famoso poeta Torquato Tasso che si recava spesso a Bergamo a trovare suo padre.caffè-del-tasso-bergamo-alta
Sotto la Loggia del Palazzo della Regione troverete una piacevole sorpresa: una vecchia meridiana creata nella pavimentazione e guardando in alto, verso la Basilica, noterete un disco forato: da lì entrano i raggi del sole, e intorno alle 12.00 è possibile vederne la proiezione sulla meridiana.
Dalla Piazza si arriva facilmente a 3 meravigliosi esempi di architettura sacra:

  • la Basilica di Santa Maria Maggiore e la sua Cappella Colleoni: adornata da incredibili affreschi del Tiepolo e dove è rito porta-fortuna toccare i testicoli di Colleoni … che erano ben 3! (per approfondire questa curiosità date un’occhiata al Castello di Malpaga)
  • il Battistero
  • e il Duomo.

battistero-bergamoduomo-bergamo

BAR MARIANNA

Proseguiamo l’itinerario passeggiando ancora tra i vicoli medievali di Bergamo Alta, lungo la Via Colleoni e attraversiamo la “Cittadella”, un vero presidio fortificato che era stato fatto realizzare dalla famiglia Visconti, per difendersi dagli attacchi esterni.mura-veneziane-bergamo-alta

E così arriviamo al famoso Bar Marianna, dove dovrete assolutamente fare una sosta per concludere con dolcezza la visita di Bergamo Alta. Non l’immaginerete mai, proprio qui è stato inventato il famoso gusto di gelato alla Stracciatella!
Quante sorprese questa Bergamo, non potete assolutamente perdertela!

 

Articolo redatto da Anouchka di La Ginamondo

Si ringraziano le Guide Turistiche Città di Bergamo per l’invito