Tour della California: tappe imperdibili da San Francisco a Los Angeles

Un tour della California è un’esperienza da sogno che regala grandissime emozioni ed è uno dei più bei viaggi USA. Le cose da vedere sono tante e conviene pianificare bene il viaggio prima di mettersi ”on the road”, in modo da avere ben chiare le tappe, l’itinerario stradale, i chilometri e soprattutto i momenti liberi da dedicare all’esplorazione della zona.
Quello che segue è un elenco delle tappe più importanti che si trovano nel tratto fra San Francisco e Los Angeles, che ho personalmente seguito nel mio on the road in California. Avevo a disposizione 10 giorni e non sono riuscita a inserire proprio tutte le tappe che avrei voluto, ma per voi le riporto qui tutte quante così che voi possiate scegliere quelle che preferite.

Cosa visitare a San Francisco e nei dintorni 

San Francisco

E’ una città bellissima: le sue strade che salgono e che scendono con inclinazioni da far rabbrividire, sono punteggiate qua e là da graziosissime casette in stile vittoriano. Impedibili dal mio punto di vista: una passeggiata ad ammirare i murales nel quartiere di Mission e nella vicina Castro, una veloce visita alle Painted Ladies, la passeggiata da Crissy Field fino al Golden Gate, la visita ad Alcatraz, una veloce esplorazione di China Town e per concludere la vista di tutta la città dall’alto della Coit tower.
Intendiamoci, San Francisco offre molto di più, ma questi sono a mio parere i must see in una visita alla città. Imperdibili.Tour in California: San Francisco

Tempo necessario alla visita: c’è chi sostiene che 3 giorni siano più che sufficienti. Io amo visitare le città con calma per addentrarmi nei quartieri. Non sono per le visite mordi-e-fuggi e preferisco approfondire l’esplorazione di ogni singola zona. Morale? Mi sono fermata 4 giorni e per i miei gusti erano un po’ tirati, ma diciamo che ci si potrebbe accontentare.

Voto: 9

Dove dormire: The Grove Inn. Un posticino carino e accogliente dall’atmosfera familiare in un quartiere residenziale tranquillo.

 

Sausalito

Basta attraversare il Golden Gate per trovarsi a Sausalito, un grazioso paesino di pescatori. Perché si va a Sausalito? In primo luogo perché è attaccato a San Francisco, perché è un luogo pittoresco e si mangia bene, ma soprattutto per avere una scusa per attraversare il Golden Gate.
Potete raggiungere Sausalito in bus o con Uber. In molti noleggiano una bicicletta a San Francisco e poi attraversano il ponte pedalando. Pare sia un po’ faticoso, ma fattibile. Io non ci ho neppure provato. Un’alternativa è raggiungere la destinazione via mare, con un traghetto per Sausalito che parte dal Ferry Building.

Tempo necessario alla visita: mezza giornata dovrebbe bastare

 

Muir Woods

Un itinerario on the road classico in California include anche la visita a uno o più parchi nazionali, mentre l’itinerario che stiamo raccontando qui gira al largo dai grandi parchi e percorre la fascia costiera. Nel caso voleste includere un po’ di natura anche in questo tipo di itinerario, dovreste valutare di fare un salto a Muir Woods, un parco molto bello a pochi chilometri da San Francisco.
Non sono riuscita a visitarlo durante la mia permanenza in California, ma me ne hanno parlato molto bene. La parte più bella pare sia quella in basso, dove potrete osservare alberi altissimi e, se siete fortunati, avvistare anche degli animali selvatici.

Tempo necessario alla visita: considerate circa tre quarti d’ora di strada per arrivarci. Per quanto riguarda la visita, la durata dipende dal percorso che intendete seguire. Se vi accontentate di una passeggiata sul sentiero principale un paio d’ore dovrebbero bastare.

 

Le tappe del tour in California: da San Francisco a Los Angeles

Monterey

Monterey è una graziosa cittadina sulla costa californiana. Siamo ancora abbastanza a nord, per cui il clima non è propriamente caldo. Da non perdere a Monterey: un giro al molo, dove potrete trovare alcuni negozietti e ristorantini oltre che la partenza del Monterey Bay Whale Watch. Proseguite con una visita alla zona di Carnery Row e al suo bellissimo Monterey Bay Aquarium.

Tour in California: Monterey

Tempo necessario alla visita: mezza giornata

Voto: 7

Dove dormire: Hyatt Regency Monterey Hotel and Spa. Un hotel decisamente bello, immerso nel verde, con campi da golf, piscine e spa.

 

Carmel by the sea

Carmel by the sea si è rivelata una vera perla. Un paesino delizioso, con poche stradine disseminate di villette graziosissime che mi hanno ricordato dei tranquilli cottage inglesi. Fate una passeggiata per le stradine di Carmel, date un’occhiata alle sue tante gallerie d’arte.
Per concludere la visita, fate un salto nella spiaggia bianca e selvaggia di Carmel. Non ci sono palme, e quando sono andata io non c’era neppure il sole, ma io l’ho adorata e ho respirato pace e tranquillità.

Mi avevano detto che Carmel by the sea è un gioiellino. Che è una bomboniera. Mi avevano pure detto che è una piccola Montecarlo in miniatura. Tutto vero! (tranne la somiglianza con Montecarlo 😉) I suoi piccoli cottage mi ricordano di più la campagna inglese. Fatto sta che è meravigliosa! E io ho già adocchiato la prossima casa che comprerò! (non ora però, che questo viaggio ho già comprato casa a San Francisco 😜) #California #californialove #visitcalifornia #explorecalifornia #californiaholics #california4fun #wildcalifornia #californiaexplored #californiathroughmylens #unlimitedcalifornia #igerscalifornia #carmelbythesea #carmel #carmelcalifornia #beautifulcalifornia #ig_california #topcaliforniaphoto #instatravel #traveladdict #travelpics

A post shared by Travel blog (@onetwofrida) on

Tempo necessario alla visita: mezza giornata è più che sufficiente per visitarla

Voto: 8 ½

Dove dormire: se non volete spendere un capitale, lasciate perdere l’hotel a Carmel e dormite a Monterey che dista solo un quarto d’ora.

 

Big Sur

Con Big Sur di solito si indica un tratto panoramico di strada costiera che si estende per circa 150 chilometri a sud di Carmel. La zona è amata dai turisti per le sue scogliere aspre e selvagge. Il Big Sur era nei miei sogni e l’avrei visitato volentieri. Purtroppo la sfiga ha voluto che quest’estate la strada fosse interrotta a causa di una alluvione che ha fatto saltare un ponte. Ma un tour della costa californiana per dirsi tale, deve passare dal Big Sur.

Tempo necessario alla visita: per percorrere tutto il tratto considerate circa due ore e mezzo, più il tempo necessario alle soste e fotografie.

 

Santa Barbara

Per una visita a Santa Barbara non potete perdervi una passeggiata sulla State Street. Gironzolando tra negozi e caffè ammirerete l’architettura tipica di questa ridente cittadina californiana: palazzine basse, completamente bianche, circondate da palme, che a me hanno tanto ricordato un sapore messicano e ispanico. Non perdetevi la County Courthouse e El Presidio di Santa Barbara e poi un giro sul molo di legno più antico di tutta la California e una passeggiata sulla spiaggia costeggiata da altissime palme. Per la cronaca, qui ho visto il tramonto più spettacolare del mondo!Viaggio in California: Santa Barbara

Tempo necessario alla visita: io ci sono stata mezza giornata e, anche se non sono riuscita a vedere tutto, mi è sembrato adeguato per avere una veloce visita. Se volete visitarla in maniera completa considerate una giornata intera.

Voto: 8 ½

 

Malibù

Malibù è sinonimo di spiagge e trovarne di bellissime da queste parti non vi risulterà difficile. Un paio di nomi? El Matador e Zuma Beach. Sempre in zona, vi so indicare anche uno dei miei luoghi preferiti di tutta la mia vacanza in Califonia: il Malibù Pier e, alla fine di questo, il bellissimo Malibù Farm, un posto divino dove fermarsi per un pranzo.Itinerario on the road: Malibù

Tempo necessario alla visita: difficile dire quanto tempo ci voglia a visitare Malibù. Tutto dipende da quanto tempo vi fermerete in spiaggia. Per un giretto al Malibù Pier per pranzo potreste considerare un paio d’ore.

Voto: 8

 

Tour in California: cosa vedere a Los Angeles e dintorni

Los Angeles

Diciamocelo subito: Los Angeles è una città anomala, non ha un vero centro e le sue bellissime attrazioni sono disseminate qua e là su un territorio vastissimo. Da segnare in agenda ci sono: Beverly Hills e Rodeo Drive, il Griffith Observatory, il Getty Museum, Santa Monica, downtown con i bellissimi The Broad e Walt Disney Concert Hall.

Va citata per dovere, anche non mi è piaciuta per niente, la Hollywood Walk of Fame e poi Venice Beach, che se mi ha un po’ delusa, ma che saprà stupirvi con tanti angolini deliziosi come i suoi canali. Credo poi che sia inutile che ve lo dica: a Los Angeles troverete gli Universal Studios e Disneyland, ma lo sapevate già, vero?

Se volete un approfondimento su tutte le cose da vedere a Los Angeles vi consiglio di andarvi a leggere il post che ho dedicato a questa città.Tappe California: Los Angeles

Tempo necessario alla visita: mi avevano consigliato di non “sprecare” troppi giorni per Los Angeles. A mio parere questa città ha tantissimo da offrire! Io l’ho visitata in 3 giorni scarsi e ho fatto tutto di corsa. 3 giorni per me sono il minimo, 4 sarebbero stati meglio.

Voto: 9

Dove dormire: Residence Inn by Marriott Beverly Hills. Un hotel molto bello e in un quartiere stupendo come Beverly Hills. Comodo perché la maggior parte delle attrazioni di trova a circa mezz’ora di strada.

 

Bonus finale: San Diego

Non ci sono stata ed è il mio motivo per tornare (sapete che bisogna sempre trovarne uno!). Ma di San Diego me ne hanno parlato tutti bene, anzi benissimo! Pare sia una città spettacolare, elegante, curata. Io ci andrei solo per vedere la statua gigante del bacio “The unconventional surrender”, già quello mi basterebbe. Se poi considerate che la città ha molto altro da offrire, spiagge e parchi come il Balboa Park e la zona di La Jolla, allora il conto è presto fatto. Nel mio prossimo viaggio in California, passerò di sicuro da San Diego!

Tempo necessario alla visita: immagino che almeno due giorni siano necessari, appena ci vado vi faccio sapere, eh!

Tour California

E queste erano, a mio parere, le tappe imperdibili in un on the road lungo la costa californiana. Vi sono piaciute? Ne conoscete altre?
Ho previsto presto in uscita tanti altri post sulla California. Se c’è un argomento che vi sta a cuore o un approfondimento che vorreste leggere, fatemelo sapere e cercherò di accontentarvi.

Baci verdi
Frida