Crazy cat cafè – Un Neko Cafè a Milano

In Giappone ormai è una moda datata: si chiamano Neko Cafè e ora sono sbarcati anche in Italia.

Di cosa si tratta? Neko in giapponese significa “gatto” – si vede che studio giapponese?

The NEKO is on the TEBORU.

Un neko cafè è un locale in cui i Giapponesi vanno a bersi un the in compagnia di teneri gattini. I Giapponesi infatti hanno degli appartamenti notoriamente molto piccoli, tali da non potersi permettere un animale domestico. E allora la soluzione è andare in un locale appositamente per coccolare un gatto e farsi fare un po’ di fusa.

Crazy cat cafè - neko cafè a MilanoTanto per non farsi mancare niente, ultimamente sono nati anche dei locali con altre tipologie di animali, si va dai coniglietti (c’è un Usagi Cafè ad Asakusa, poco lontano al Senso Ji) fino alle civette (un Fukurou Cafè ha aperto da poco ad Ikebukuro), passando per i rettili e altro (preferisco non entrare troppo nei dettagli).

Non sono un’animalista sfegatata, ma non nascondo che questi locali mi hanno sempre lasciata un po’ dubbiosa: dopotutto stiamo parlando di posti in cui degli animali vengono tenuti in cattività e “molestati” regolarmente da orde di simpatiche ragazzine con tanta voglia di tenerezza. Il dubbio più forte mi viene soprattutto nel caso di animali selvatici come i gufi o i pinguini (si, esiste anche un penguin bar! Sempre a Ikebukuro), mentre se ci limitiamo ai gatti, che sono a tutti gli effetti animali “domestici” e sinonimo di coccole, non nascondo che l’idea di un locale a loro dedicato mi ha sempre incuriosita.Crazy cat cafè - neko cafè a Milano

Ecco perché a fine ottobre mi sono buttata alla scoperta del primo neko cafè di Milano, appena inaugurato.
Il locale si chiama Crazy Cat Cafè e si trova in zona Stazione Centrale. Ci sono stata in pausa pranzo e vista la marea di domande che mi sono arrivate ho deciso di scrivere questo post per farne una breve recensione.Crazy cat cafè - neko cafè a Milano

Nel locale troverete ad accogliervi 6 gatti: Mina, Patti e Blondie sono le femminucce, mentre Elvis, Freddie e Bowie i maschietti.

Sono tutti ancora cuccioli di 5 o 6 mesi, la scelta dei proprietari, infatti, è stata quella di prendere dei mici piccini, in modo che potessero crescere abituandosi fin da subito al contatto con i clienti del locale. La cosa che mi ha fatto sciogliere ogni dubbio è che si tratta di cuccioli trovatelli, adottati grazie ad un’associazione Onlus. Questi piccolini, hanno quindi ora una casa che li accoglie e tanti amici che vengono a fargli compagnia. Io la trovo un’idea meravigliosa!Crazy cat cafè - neko cafè a Milano

Oltre a tavoli, sedie e sgabelli dove potrete sedervi per gustare il vostro pranzetto, il locale è predisposto per garantire agli amici gatti tutti i comfort: c’è un albero su cui arrampicarsi, dei cuscini per riposare, un tubo in cui infilarsi, delle mensole appositamente predisposte per creare un percorso su cui i nostri amici a quattro zampe passeggiano attraversando il locale. Ci sono giochini, palline, nastrini con cui intrattenere i gatti che però, devo essere sincera, parevano molto più interessati alle briciole che cadevano del tavolo.Crazy cat cafè - neko cafè a Milano

L’ambiente è piccolo, ma carino e curato.

Il cibo è buono, io per esempio ho assaggiato la vellutata di carote e zenzero, mentre la mia amica, l’ape Lilla, ha preso una quiche e ci sono sembrate molto buone. In alternativa il menù propone anche panini e insalate.Crazy cat cafè - neko cafè a Milano Crazy cat cafè - neko cafè a Milano

Forse in pausa pranzo il tempo è poco, per cui non dovrebbe essere male l’idea di passare per una merenda nel pomeriggio: nel menù sono disponibili the, birre e altre bevande di caffetteria oltre a una selezione di dolcetti che mi ispirava molto.Crazy cat cafè - neko cafè a Milano

Però vi avviso, se vi aspettate di venire qui e trovare il Giappone, ecco no… avete sbagliato indirizzo.
Questo è un cat cafè, non una succursale del Giappone. Chi viene qui può trovare un ambiente bizzarro, diverso dal solito cafè, in cui rilassarsi e giocare un po’ con dei simpatici gattini. Un po’ di sana pet therapy per chi non si può permettere un animale in casa o semplicemente non ha tempo o voglia di star dietro ai bisogni di un gatto.Crazy cat cafè - neko cafè a Milano

La nota davvero buffa è che entrando qui dentro ci si rimbambisce all’istante, i gatti diventano i protagonisti assoluti e tutti gli avventori del locale impazziscono vedendo un gatto che si arrampica su un albero. Ci si fa prendere dalla circostanza e si iniziano a scattare foto a raffica, insomma… pareva che lì dentro nessuno avesse visto un gatto prima.Crazy cat cafè - neko cafè a Milano

Ma anche questo è il bello di questa esperienza, uscire un po’ dagli schemi e sperimentare qualcosa di nuovo e diverso da ciò a cui siamo abituati.
E quando questa ondata di novità sarà passata, quello che resteranno saranno sempre loro, questi cari gattini sempre pronti a farsi coccolare.

info utili 2 fride
Il Crazy Cat Cafè si trova a Milano, in Via Napo Torriani 5.

L’ingresso al locale è regolato da una doppia porta per evitare che i gatti scappino in strada, quindi fate attenzione.
E’ vietato dar da mangiare ai gatti e la cosa è anche sensata altrimenti, se tutti i clienti del bar gli dessero liberamente da mangiare, diventerebbero dei dirigibili! Quindi non fatevi fregare da questi furbetti e non dategli da mangiare: pensate che lo state facendo per il loro bene.

All’uscita il locale mette a disposizione nastro levapelucchi, per pulire i vostri abiti da eventuali peli (anche il gatto, come il lupo, perde il pelo!) e amuchina per disinfettare le mani.

Al momento in cui sono andata io erano finite, ma a breve arriveranno in vendita delle stupende tazzine da caffè (quelle che vengono usate nel locale stesso). Un’idea regalo carinissima! State già pensando ai regali di Natale?Crazy cat cafè - neko cafè a Milano

I prezzi del locale non sono eccessivamente cari, forse un po’ più alti della media se si considera che le porzioni non sono abbondanti. In aggiunta al prezzo delle consumazioni inoltre vi verrà addebitato un euro destinato alla cura dei gatti. Io per una zuppa, acqua e caffè ho speso in tutto 8,50€.

Quanto agli orari di apertura, il locale è aperto dalle 9.30 alle 21.30, tutti i giorni escluso il lunedì.

Che altro dire se non “miaaaooooo”

Baci verdi 

Frida