10 cose da vedere a Londra

E’ vero: a Londra ci vanno tutti, cosa potrò mai dire di nuovo e non banale, che non sia già stato scritto altrove? Volete la vera verità? Beh, la risposta è: assolutamente niente. Ma sapete che vi dico? Non importa perché non ci provo neanche.
Semplicemente vorrei raccontarvi la Top 10 delle cose da non perdere a Londra, dal mio modestissimo punto di vista, con le mie annotazioni e i miei consigli. Perché qualche chicca ogni tanto la scovo anche io e non è detto che questi 10 luoghi basic da visitare a Londra li abbiate visti con questa “angolazione”, che poi è una vista dal basso, come li può vedere una piccola rana che se ne va per la città saltellando.E allora pronti? Ecco la mia lista delle 10 cose da vedere a Londra.
1) Tower Bridge: tra tutti i luoghi londinesi, il Tower Bridge è il mio preferito. Credo dipenda dal fatto che amo le sue 2 torri che gli conferiscono un’aria così british e chic. E’ possibile attraversarlo anche a piedi in modo da osservarlo bene da vicino. Oltre all’attraversamento pedonale a bordo strada, è anche possibile salire su una delle torri e attraversare il ponte sulle passerelle sopraelevate che originariamente erano state pensate per consentire ai pedoni di attraversare anche durante l’apertura. Il ponte infatti si apre di tanto in tanto per consentire il passaggio delle imbarcazioni più grandi.

Tower Bridge - London
E ora tenetevi pronti per una SUPER-CHICCA: da fine 2014 è stata introdotta una novità, una nuova passerella con pavimento in vetro che consente di osservare il ponte e anche le eventuali aperture dall’alto (si parla di un’altezza di 42 metri sul livello dell’acqua).
Un biglietto costa 9£ per gli adulti e 3,90£ per i bambini fino a 15 (gratis per bambini fino a 5 anni). Gli orari di apertura sono:
10:00 – 17:30 (ultimo ingresso) da Aprile a Settembre
09:30 – 17:00 (ultimo ingresso) da Ottobre a Marzo
Potete controllate qui se prezzi e orari hanno subito delle modifiche rispetto ad oggi.
Tower Bridge - London
Se non volete cadere nel tranello di chiamarlo London Bridge (prima o poi tutti ci cascano) che è un altro ponte decisamente più anonimo in zona Southwark, tenete a mente che il Tower Bridge si chiama così perché si trova proprio accanto alla Tower of London che guarda caso è al numero 2 di questa lista delle 10 cose da vedere a Londra, che gancio, eh?

2) Tower of London: la Torre di Londra è una fortezza famosa perché custodisce i Gioielli della Corona. Un ricordo lontano della mia prima volta a Londra è legato proprio alla Torre di Londra, anche se sono ricordi confusi di pietre preziose gigantesche e corvi neri da rincorrere. Ero una monella già allora!

Tower of London
Per la Torre di Londra ecco due dritte:
– La prima è che è possibile visitarla con una promozione 2×1 che si chiama 2FOR1 London, se avete raggiunto Londra con un treno della National Railway (sono validi anche i viaggi per raggiungere Londra dall’aeroporto, come ad esempio Gatwick o Stansted Express, purché i biglietti siano stati acquistati presso una stazione ferroviaria). Dà diritto alla promo anche la tessera per l’abbonamento ai mezzi pubblici Travelcard (una tessera cartacea che viene rilasciata nelle stazioni ferroviarie, non in metropolitana). Non è valida la Oyster Card, a meno che non sia di durata annuale. Come funziona: se viaggiate in 2, dovrete entrambi presentare il biglietto ferroviario presso la biglietteria insieme a un voucher che va preventivamente scaricato qui e stampato.
In caso di dubbi, potete controllare qui se il vostro biglietto ferroviario è compreso nella promozione. Oltre alla Torre di Londra, sono visitabili con la stessa formula anche altre attrazioni, dato che non esiste un limite massimo di voucher scaricabili.
– La seconda dritta è dedicata agli amanti delle tradizioni. Ogni sera, alle 21.30 si tiene la Cerimonia delle Chiavi. Ogni sera negli ultimi 700 anni. La cerimonia è curata dalle Guardie della Torre, affettuosamente chiamati Beafeaters, che ogni sera chiudono tutte le porte della torre per tenere al sicuro i suoi gioielli e infine concludono il tutto con uno scambio di battute che si potrebbe riassumere in: “Alt, chi va là?” – “La chiavi” – “Quali chiavi?” – “Le chiavi della regina Elisabetta” – “Ah, ok, dammi qua che chiudo io”!
La cerimonia è aperta al pubblico anche se è necessario fare richiesta in anticipo e i posti sono limitati a 40/50 al giorno. I biglietti sono gratis (vi verrà chiesta 1 sterlina per coprire i costi di gestione delle prenotazioni). Per prenotare è sufficiente compilare un form online che trovate qui.
I biglietti non sono trasferibili e non è possibile cambiare data di prenotazione. I ritardari non saranno ammessi. Una volta entrati, non sono disponibili toilettes, non è possibile fare foto. La cerimonia si conclude per le 22.00 e per le 22.05 sarete gentilmente invitati a uscire. Dimenticavo, non esiste lista d’attesa e i biglietti al momento sono tutti sold out fino ad Agosto. Come dire: se siete ben determinati, ce la potete fare.

3) Buckingham Palace: un’altra occasione per vedere guardie in divisa e cerimonie pompose è offerta da Buckingham Palace.

Buckingham Palace - LondraE va bene, lo ammetto, ho un debole per la Elizabeth! Quel suo modo di fare così altezzoso, quei suoi tailleurini dai colori improbabili… è innegabile che l’arzilla vecchietta abbia ancora qualcosa da dire e così, mossa dalla curiosità di vedere dove abita, mi sono lasciata convincere e anche io sono andata a Buckingham Palace ad assistere al famoso cambio della guardia che si tiene quasi tutte le mattine. Che dire? Se mi state chiedendo un consiglio, io vi direi di girare al largo. Ma andiamo per gradi. Il cambio della guarda si svolge nel piazzale davanti a Buckingham Palace tutte le mattine alle 11.30 da aprile a luglio e a giorni alterni nei restanti mesi. Per gli ultimi aggiornamenti potete controllare qui.
La zona viene chiusa al traffico. Le nuove guardie arrivano a piedi accompagnate da una allegra banda che suona motivetti più improbabili dei tailleur di sua maestà, della serie: non si sono fatti mancare la colonna sonora di 007! Una volta superato il cancello di ingresso a Buckingham Palace, la cerimonia si svolge nell’arco di 45 minuti circa con una serie di allineamenti, spostamenti, marcette, finchè la guardia smontante prende la via di casa. La banda accompagnerà di nuovo il tragitto.

Cambio della guardia - Buckingham Palace - LondraOra, per riuscire a vedere qualcosa, dovrete accaparrarvi un posto vicino alle transenne, il che significa arrivare con largo anticipo e presidiare poi la postazione. I posti migliori sono ovviamente quelli vicino al cancello di Buckingham Palace. Noi, pur essendo arrivati presto, abbiamo trovato tutto occupato e così ci siamo piazzati sulle transenne che circondano la rotonda. La posizione non era male, si vedono bene le guardie che sfilano (non preoccupatevi di stare a destra o a sinistra, perché l’entrata e l’uscita avvengono per 2 direzioni differenti, in questo modo qualsiasi postazione sulla rotonda consente di vedere bene la sfilata). Purtroppo però non siamo riusciti a vedere quasi nulla della cerimonia vera e propria che si svolge dietro ai cancelli e che dura ben 45 minuti. Insomma, tra una cosa e l’altra, vi perderete una buona oretta e mezza per vedere le guardie in tutto per 5 minuti e se proprio non impazzite per questo genere di cose il mio consiglio è di utilizzare il vostro tempo diversamente. Per esempio, per vedere da vicino le guardie e magari assistere a un mini-cambio, è possibile recarsi alla Horse Guards Parade ogni giorno alle 11.00. Io una volta ci sono capitata per caso e ho assistito al cambio delle guardie a cavallo. Qui non c’era per niente ressa, solo persone che come noi si trovavano a passare di lì per caso. Mi sono fatta prendere talmente dalla sorpresa, che per fare delle foto mi sono piazzata proprio in mezzo al passaggio e per poco un cavallo non mi tira sotto! Mi sono girata all’ultimo, dopo che Zippo mi aveva avvisata di stare attenta, e mi sono ritrovata la lingua del cavallo spalmata in faccia. Per il resto, è stata una piacevole esperienza.

4) Musei: che sia la National Gallery, il British Museum o la Tate Modern, non è possibile visitare Londra senza fare un saltino in almeno uno dei suoi musei di livello mondiale. Londra offre una gamma amplissima di musei tra cui sceglie e, cosa da non trascurare, l’ingresso è gratuito! Perché la cultura è per tutti! Tra quelli citati sopra, che poi sono i più famosi, ho adorato il British Museum: la sezione dedicata agli egizi, i fregi del Partenone, il Moai dell’Isola di Pasqua e poi lei: la stele di Rosetta! La Storia con la S maiuscola lì davanti ai vostri occhi che quasi la potete toccare. Il consiglio dunque è quello di sceglierne almeno uno e farsi un tuffo nell’arte o nella storia, che male non fa.

British Museum - LondraMoai dell'Isola di Pasqua - British Museum

5) Trafalgar Square: se tra i Musei di Londra avete scelto la National Gallery vi ritroverete a passeggiare per Trafalgar Square, la bellissima piazza su cui si affaccia il Museo. Anche se la National Gallery non è tra le vostre mete, Trafalgar Square merita comunque una visita perchè oltre alla colonna di Nelson, alle gigantesche statue dei leoni e alle fontane, ha molto da offrire.

Trafalgar Square - LondraLa Piazza è situata infatti in un punto nevralgico della città. Dal un lato potrete ammirare l’Admiralty Arch, un triplo arco da cui parte The Mall, il viale che conduce direttamente a Buckingham Palace. Il cancello centrale sotto all’Admiralty Arch viene aperto solo per le parate ufficiali per far transitare i reali. Spostandosi sul perimetro della piazza in senso antiorario si incontra Whitehall, imboccando questa strada si raggiunge la Horse Guards Parade e poco oltre il Big Ben. Proseguendo invece nel nostro giro antiorario lungo il perimetro della piazza, si incontra The Strand, una elegante via che brulica di negozi, hotel chic, ristoranti e splendidi palazzi. Sulla piazza si affaccia la chiesa di St. Martin in the Fields nella cui Cripta è ospitato un ristorantino self service molto carino: Cafè in the Crypt, appunto. Trovate l’ingresso proprio accanto alla chiesa, si scende nella cripta e in un ambiente a volte illuminate da una tenue luce potrete consumare un pasto onesto.

Ultima curiosità su Trafalgar Square, nei 4 angoli della piazza si trovano 4 piedistalli, meglio noti come plinti. Su tre di questi sono state erette delle statue di “distinti signori importanti”, mentre il “Quarto Plinto” è rimasto vuoto fino a quando la Royal Society of Arts ha pensato bene di utilizzarlo per esporre delle opere d’arte e questo che vedete sotto è il meraviglioso risultato.

Trafalgar Square - quarto plinto - Londra
6) Big Ben e Houses of Parliament: ben visibile già da Trafalgar Square, il caro buon vecchio Big Ben è un altro dei simboli di questa bellissima città. Che poi, Big Ben è il nome della campana e non quello della torre, anche se tutti ormai la chiamano così. Ebbene, pare che tra poco potremo chiamarla anche Torre di Pisa di Londra! Eh si, perché il Big Ben si sta inclinando e poco alla volta, anno dopo anno, si sposta sempre più. Ad oggi è inclinato di 0,26 gradi che corrispondono a quasi 43 cm di spostamento della cima rispetto all’asse perpendicolare, mica poco. Ecco perché nelle foto mi sembrava sempre storto!

Big Ben - LondraIn realtà, l’inclinazione è ancora piccola rispetto ai 4 gradi della Torre di Pisa, ma si stima che un giorno potrebbe arrivare a crollare schiantandosi sulla Houses of Parliament anche se, procedendo con la stessa velocità di inclinazione attuale, questa ipotesi si verificherà tra qualche migliaio di anni. Se siete ingegneri e volete scandagliare meglio questo tema, trovate più info qui.

Big Ben - Londra
7) Westminster Abbey: accanto al Big Ben è possibile visitare Westminster Abbey, purtroppo pagando un biglietto abbastanza salato perché a Londra l’ingresso ai musei è gratis, ma per entrare in chiesa si deve pagare! E va beh, diciamo che glielo si perdona perché Westminster, oltre ad essere un gioiellino del gotico, è anche la chiesa in cui si è sposata la mia amica Kate. Per risparmiare sull’ingresso, potete sempre usufruire della promo 2FOR1 London di cui abbiamo già parlato.

Kate Middleton si è sposata a Westminster
8) Saint Paul Cathedral: lo stesso discorso, ingresso a pagamento e promo 2FOR1 London, vale anche per Saint Paul, la cui cupola illuminata è uno dei più bei paesaggi notturni di Londra.

Saint Paul CathedralSe volete realizzare uno scatto ad effetto, andate nel vicino centro commerciale One New Change che sorge proprio alle spalle della cattedrale. Oltre che un esempio di moderna architettura e uno shopping center pieno di negozi, qui troverete una galleria sulle cui pareti si specchia la cupola di Saint Paul, creando un effetto ottico molto particolare. Sul tetto del One New Change, inoltre, troverete una terrazza con vista mozzafiato sulla cupola.

Saint Paul Cathedral vista dal centro commerciale One New Change
9) Piccadilly Circus e Leicester Square: se non ne potete più di chiese e luoghi sacri, potete buttarvi nella vita notturna e combinare guai tra Piccadilly Circus e Leicester Square. In questa zona del West End di Londra si concentrano cinema e teatri in cui è possibile assistere a uno dei tanti spettacoli di musical di Londra. La zona è anche ricca di locali e ristoranti ed è sfavillante di luci, un po’ la Times Square di Londra, nel suo piccolo. Al centro della piazza di Piccadilly la celebre statua di eros, cupido o l’angelo della carità cristiana a vostra scelta.

Piccadilly Circus - Londra
10) Parchi: Hyde Park, Kensington Gardens, Regent’s Park, St James’s Park, a Londra di parchi ce n’è in abbondanza, ognuno col suo carattere. Tra gli altri, mi è molto piaciuto St James’s Park che a tratti consente la vista su Buckingham Palace e che ospita tanti simpaticissimi scoiattoli (che a dire il vero troverete anche in altri parchi).

Scoiattolo nei parchi di LondraUn grazioso laghetto offre poi alloggio ad allegre paperelle e una serie di sentieri piccoli o grandi consentono di attraversare il parco e godersi un angolo di verde.

Saint James's Park - londra - Vista di Buckingham Palace

That’s all… questa era la mia lista delle 10 cose da vedere a Londra, le conoscevate tutte?

E se queste 10 cose non fossero sufficienti, ho pensato di raccontarvi anche di Altre 10 cose da vedere a Londra.

Mi raccomando: se siete in partenza per Londra, portate con voi la vostra Frida! Potete scaricarla qua sotto e farle tante foto davanti al Tower Bridge! Mandatemele, le aspetto!

download #MyFriendFrida